Azienda vibonese si impone a Milano Design Week 2024

L'artigianato calabrese prende quota. Il designer Simone Guidarelli ora punta su un imprenditore coraggioso: Domenico Cugliari

Sacrifici, impegno, professionalità, coraggio. Sono gli ingredienti del successo. L’azienda calabrese di arredamento Domenico Cugliari Italia è approdata alla Milano Design Week 2024 con un progetto in partnership con il designer Simone Guidarelli che sta attirando l’attenzione dei visitatori e della stampa nazionale. “Souvenirs de Vojage”, questo il nome del progetto, è stato presentato durante la Milano Design Week presso Superstudio Più all’interno della mostra «Fuoriserie tangible – intangible» organizzata da CNA – Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa – con l’art direction di Sapiens Design Studio e Stefano Lodesani Studio.

Guidarelli ha scelto la Domenico Cugliari Italia per lo stampaggio su legno nonché per la realizzazione degli arredi di lusso che fanno parte della composizione. Ad ispirare “Souvenirs de Vojage” le foto ricordo e i piatti souvenir degli anni Settanta, messi su carta, cartoline di un’esperienza felice. Motivi orientali, fontane rinascimentali, aironi, giraffe e struzzi, particolari giunti direttamente dai pattern di successo delle precedenti collezioni, tutto trova il suo posto nel filo conduttore della rievocazione vivida di un passato vissuto.

Guidarelli ha scelto la Domenico Cugliari Italia per lo stampaggio su legno nonché per la realizzazione degli arredi di lusso che fanno parte della composizione. Ad ispirare “Souvenirs de Vojage” le foto ricordo e i piatti souvenir degli anni Settanta, messi su carta, cartoline di un’esperienza felice. Motivi orientali, fontane rinascimentali, aironi, giraffe e struzzi, particolari giunti direttamente dai pattern di successo delle precedenti collezioni, tutto trova il suo posto nel filo conduttore della rievocazione vivida di un passato vissuto.

Per l’azienda si tratta di un motivo di grande orgoglio. <Siamo fieri di essere stati scelti da Guidarelli e siamo molto soddisfatti che sia stato dato spazio all’artigianalità calabrese> afferma Giovanni Cugliari che, con il fratello Tonino, gestisce la Domenico Cugliari Italia dopo averne raccolto l’eredità dal padre. <Da anni ormai, grazie ad un impegno costante verso l’eccellenza, l’azienda è diventata leader nel settore del mobile d’ispirazione moderna, nonché ambasciatrice dell’artigianalità italiana per i contesti più raffinati. In questo caso abbiamo realizzato il tavolo, le sedie e la cristalliera in legno pregiato laccato su cui sono riprodotti i pattern>, spiega Cugliari.

Dalle magnifiche penthouse agli alberghi di lusso, dagli yacht ai ristoranti più esclusivi la Domenico Cugliari Italia porta alta la bandiera del made in Italy nel mondo, partendo dal cuore del vibonese, Maierato.

<Ho scelto di avviare una partnership con la Domenico Cugliari Italia perché rappresenta a pieno il made in Italy – afferma il designer Guidarelli -. Dalla straordinaria artigianalità alla cura dei dettagli, oltre che la grande affinità con l’alto design, ho subito individuato il tipo di azienda che avrebbe potuto realizzare ciò che avevo in mente e non mi sbagliavo>.

L’esposizione è stata segnalata da Archiproducts, uno dei più noti portali di design ed architettura, e ha ricevuto la visita di personaggi autorevoli tra i quali Karim Rashid, tutt’oggi una delle figure più importanti del design mondiale.

<La straordinaria vetrina che stiamo avendo – ha aggiunto Cugliari – è un’eccezionale opportunità di far vedere la Calabria che lavora e si distingue. Sono orgoglioso di rappresentarla alla Milano Design Week>.

© Riproduzione riservata

Ti Potrebbe Interessare

Dopo l’abbattimento del ristorante la Nave e dell’ordine di smantellamento dei tabelloni pubblicitari saranno rase al suolo strutture in cemento armato
Domenica 26 maggio sarà possibile vivere una divertente esperienza di sport all’aperto
E sull’affidamento di incarichi ai figli aveva aggiunto: facevano parte di una cooperativa selezionato dalla Regione. Accuse pesanti al Comune sul canone: altri enti non pagano nulla

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Vibo Valentia n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019. Direttore Responsabile: Nicola Lopreiato
Noi di Calabria S.r.L. | P.Iva 03674010792