Pubblicità e impianti abusivi, a Pizzo scatta l’operazione pulizia

La decisione dopo il verdetto del Consiglio di Stato che ha accolto il ricorso del Comune dopo anni di lungaggini giudiziarie

Il Comune di Pizzo ha dato il via libera all’operazione pulizia. La lotta all’abusivismo da queste parti non è nelle parole, evidentemente, come invece si assiste a Vibo Valentia dove la materia rischia di passare uno slogan elettorale. Dopo la decisione del Consiglio di Stato e anni e anni di lungaggini giudiziarie l’amministrazione di Pizzo (in questo caso guidata da Sergio Pititto) ha dato mandato agli uffici di rimuovere pubblicità abusiva e, naturalmente, impianti non autorizzati. Secondo quando si legge su Gazzetta del Sud ieri mattina il comandante dei vigili urbani di Pizzo, Giulio Dastoli, ha seguito da vicino le prime operazioni che proseguiranno anche nei prossimi giorni. Diffidate anche le ditte titolari degli impianti a cominciare da Pubbliemme che dovranno provvedere alla rimozione. Il primo a farne le spese è stato Cateno De Luca, la sua pubblicità purtroppo è stata oscurata.

© Riproduzione riservata

Ti Potrebbe Interessare

Avrà sede nei locali della guardia medica di Brattirò di Drapia. La struttura è stata inaugurata oggi alla presenza di autorità politiche e responsabili dell’Asp
Il sindaco Vincenzo Pellegrino: non abbiamo ancora certezze sulla natura dell’incendio, ma gli indizi ci fanno pensare che si tratti di un atto doloso
Il sindacato mette in primo piano la piattaforma rivendicativa e chiede un’adeguata rete ospedaliera e investimenti sul personale: assunzioni e formazione

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Vibo Valentia n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019. Direttore Responsabile: Nicola Lopreiato
Noi di Calabria S.r.L. | P.Iva 03674010792