La Dda chiede l’acquisizione delle lettere dei boss trovate nello studio di un avvocato

Secondo i pm il contenuto andrebbe oltre il rapporto professionale. Il tribunale di Vibo scioglierà la sua riserva il 22 aprile

Lettere trovate nello studio dell’avvocato Francesco Sabatino a Vibo Valentia potrebbero essere acquisite dal Tribunale di Vibo Valentia nell’ambito del processo denominato Maestrale-Olimpo-Imperium. A riferirlo stamane il quotidiano Gazzetta del Sud. Si tratterebbe, secondo quanto emerge di alcune missive inviate al penalista vibonese da due suoi vecchi clienti: il boss Luigi Mancuso e l’ex boss emergente di Vibo (ora pentito) Andrea Mantella. L’avvocato Sabatino è stato difensore di entrambi in precedenti processi di ‘ndrangheta. La richiesta al Tribunale di Vibo Valentia è arrivata dalla pm della Dda Annmaria Frustaci, secondo la quale il contenute di quelle lettere andrebbe oltre il normale rapporto tra avvocato difensore e imputati.

La richiesta è ora al vaglio del Tribunale di Vibo Valentia che scioglierà ogni riserva il 22 aprile prossimo.

La richiesta è ora al vaglio del Tribunale di Vibo Valentia che scioglierà ogni riserva il 22 aprile prossimo.

© Riproduzione riservata

Ti Potrebbe Interessare

Gli amministratori puntano a spingere la politica a modificare l’attuale normativa
Obiettivo la costituzione di un Comitato composto da docenti e rappresentanti di tutto il territorio. Martedì incontro all’Alberghiero
Domani la consegna del cantiere. Lo spostamento, secondo l’assessore Corrado, è avvenuto in pieno accordo con gli ambulanti

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Vibo Valentia n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019. Direttore Responsabile: Nicola Lopreiato
Noi di Calabria S.r.L. | P.Iva 03674010792