La morte di Giuseppe Stilo, a Filogaso sarà lutto cittadino

Il giovane insieme alla moglie stavano rientrando nel loro paese per annunciare ai familiari l'arrivo di un bimbo

E’ una comunità ancora sotto shock quella di Filogaso, piccolo comune dell’entroterra della provincia di Vibo Valentia. La morte di Giuseppe Stilo, 34 anni, geometra, dipendente della Ferrero ad Alba da circa otto anni, ha lasciato tutti senza parole. Il giovane è stato stroncato da un arresto cardiaco nella mattinata di mercoledì mentre in aereo stava rientrando a casa per qualche giorno di riposo e non solo. Insieme alla moglie Federica Marrella (originaria di Pizzo Calabro) avrebbero voluto festeggiare con i rispettivi familiari la dolce attesa. La coppia, sposata da poco meno di un anno, infatti, aspettava un bimbo da tre mesi.

Avevano tenuto questa gioia solo per loro e non vedevano l’ora di condividerla con tutti i familiari. E a Filogaso come a Pizzo nelle loro case doveva essere festa grande. Purtroppo non sarà così perché Giuseppe su quell’aereo ha trovato la morte mentre la moglie è stata colta da malore e ricoverata in ospedale.

Avevano tenuto questa gioia solo per loro e non vedevano l’ora di condividerla con tutti i familiari. E a Filogaso come a Pizzo nelle loro case doveva essere festa grande. Purtroppo non sarà così perché Giuseppe su quell’aereo ha trovato la morte mentre la moglie è stata colta da malore e ricoverata in ospedale.

Giuseppe Stilo

L’aereo, secondo quanto si è appreso, avrebbe chiesto durante il tragitto anche un atterraggio d’emergenza ma non c’è stata alcuna possibilità. Pertanto al pilota non è rimasto altro che rientrare a Torino da dove il velivolo era decollato con destinazione Lamezia Terme. Difficile poter affermare quanto accaduto da quel momento in poi; le versioni sono contrastanti anche per quanto concerne l’immediatezza dei soccorsi. In ogni caso sarà la Procura della Repubblica di Torino a dovere fare piena luce sull’accaduto ed eccertare eventuali responsabilità.

Intanto a Filogaso il sindaco Massimo Trimmeliti ha annunciato il lutto cittadino. <Giuseppe era un ragazzo amato e stimato da tutta la comunità. Apprezzato anche in parrocchia, dove la domenica serviva anche la Messa. La nostra comunità è ancora incredula per questa terribile notizia>.

© Riproduzione riservata

Ti Potrebbe Interessare

Dopo l’abbattimento del ristorante la Nave e dell’ordine di smantellamento dei tabelloni pubblicitari saranno rase al suolo strutture in cemento armato
Domenica 26 maggio sarà possibile vivere una divertente esperienza di sport all’aperto
E sull’affidamento di incarichi ai figli aveva aggiunto: facevano parte di una cooperativa selezionato dalla Regione. Accuse pesanti al Comune sul canone: altri enti non pagano nulla

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Vibo Valentia n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019. Direttore Responsabile: Nicola Lopreiato
Noi di Calabria S.r.L. | P.Iva 03674010792