La morte dopo la festa di compleanno, tragedia a Rosarno. Perdono la vita due giovani di 23 anni

Viaggiavano su una Fiat 500 che s'è andata a scontrare contro un pilastro in cemento nel centro cittadino. Un altro giovane, cugino del conducente, è rimasto gravemente ferito

Una città sotto shock. Due giovani di 23 anni, un ragazzo ed una ragazza, sono morti ed un terzo è rimasto ferito in modo grave in un incidente stradale accaduto la scorsa notte a Rosarno, in provincia di Reggio Calabria, mentre a bordo di una Fiat 500 percorrevano una strada del centro abitato. Una delle vittime, la ragazza, era la persona che aveva appena festeggiato il suo compleanno. Una serata passata in allegria con gli amici più intimi che è finita in tragedia.

 I due giovani sono deceduti sul colpo. Il ferito è il cugino del conducente dell’auto. Sul luogo dell’incidente sono intervenuti i vigili del fuoco ed i carabinieri, insieme alla polizia locale ed al personale del 118. Il giovane rimasto ferito è stato portato nel “Grande ospedale metropolitano” di Reggio Calabria, dove è stato ricoverato con prognosi riservata. I tre giovani, nel momento dell’incidente, erano appena usciti da un locale dove avevano festeggiato, insieme ad un gruppo di amici, il compleanno della ragazza 23enne che é deceduta.

 I due giovani sono deceduti sul colpo. Il ferito è il cugino del conducente dell’auto. Sul luogo dell’incidente sono intervenuti i vigili del fuoco ed i carabinieri, insieme alla polizia locale ed al personale del 118. Il giovane rimasto ferito è stato portato nel “Grande ospedale metropolitano” di Reggio Calabria, dove è stato ricoverato con prognosi riservata. I tre giovani, nel momento dell’incidente, erano appena usciti da un locale dove avevano festeggiato, insieme ad un gruppo di amici, il compleanno della ragazza 23enne che é deceduta.

© Riproduzione riservata

Ti Potrebbe Interessare

Avrà sede nei locali della guardia medica di Brattirò di Drapia. La struttura è stata inaugurata oggi alla presenza di autorità politiche e responsabili dell’Asp
Il sindaco Vincenzo Pellegrino: non abbiamo ancora certezze sulla natura dell’incendio, ma gli indizi ci fanno pensare che si tratti di un atto doloso
Il sindacato mette in primo piano la piattaforma rivendicativa e chiede un’adeguata rete ospedaliera e investimenti sul personale: assunzioni e formazione

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Vibo Valentia n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019. Direttore Responsabile: Nicola Lopreiato
Noi di Calabria S.r.L. | P.Iva 03674010792