La musica sta cambiando, sui binari della Calabria il decimo treno Pop

Il modernissimo convoglio circolerà su tutte le linee elettrificate della regione. Obiettivo: migliorare l'offerta dei servizi a favore di pendolari e viaggiatori

 I nomi, Rock e Pop, non sono stati scelti a caso dalle Ferrovie dello Stato ma vogliono trasferire all’opinione pubblica e in particolare a tutti i pendolari italiani il concetto che il vento, o meglio la musica, sta finalmente cambiando. Rock e Pop sono i nuovi treni destinati a potenziare il trasporto regionale. I convogli sono entrati progressivamente in servizio nelle regioni italiane già a partire dal maggio del 2019. Rock (prodotto da Hitachi Rail) e Pop (prodotto da Alstom) sono stati tra le attrazioni di InnoTrans 2018, la fiera più prestigiosa al mondo nel settore dell’industria ferroviaria in programma in questi giorni a Berlino. Arrivano in Calabria con un pò di ritardo ma meglio tardi che mai.

Il nuovo treno Pop in circolazione sui binari della Calabria, è il decimo convoglio elettrico di nuova generazione per la regione. Continua, così, la rivoluzione del Regionale di Trenitalia (società capofila del Polo Passeggeri del Gruppo FS) in Calabria. Il treno Pop circolerà su tutte le linee elettrificate della Calabria. Riciclabile fino al 97% con una riduzione del 30% dei consumi energetici rispetto ai treni precedenti, il Pop vanta elevati standard di affidabilità e sicurezza.

Il nuovo treno Pop in circolazione sui binari della Calabria, è il decimo convoglio elettrico di nuova generazione per la regione. Continua, così, la rivoluzione del Regionale di Trenitalia (società capofila del Polo Passeggeri del Gruppo FS) in Calabria. Il treno Pop circolerà su tutte le linee elettrificate della Calabria. Riciclabile fino al 97% con una riduzione del 30% dei consumi energetici rispetto ai treni precedenti, il Pop vanta elevati standard di affidabilità e sicurezza.

Tecnologicamente avanzati ed ecologici, i nuovi Pop sono dotati di prese di alimentazione per pc, tablet e cellulari e un’illuminazione Led ottimizzata grazie ai grandi finestrini, che consentono un maggiore ingresso di luce naturale. Livello di rumore e vibrazioni sono ridotti al minimo per garantire un viaggio sempre più confortevole.

L’arrivo dei nuovi treni rientra nell’ampio piano di investimenti complessivi previsti dal Contratto di Servizio con la Regione Calabria e ArtCal, finalizzato a migliorare l’offerta di servizi a favore di pendolari e viaggiatori, pari a oltre 300 milioni di euro, di cui 210 milioni per il rinnovo della flotta (circa 140 milioni a carico della Regione Calabria). Parte integrante del piano di investimenti la consegna di 27 nuovi treni: 14 Pop a 4 carrozze e 13 Blues a 4 carrozze (cinque quelli già consegnati); con la consegna dei nuovi treni l’età media della flotta scenderà dai 29 anni del 2018 ai 9 anni nel 2026.

© Riproduzione riservata

Ti Potrebbe Interessare

Gli amministratori puntano a spingere la politica a modificare l’attuale normativa
Obiettivo la costituzione di un Comitato composto da docenti e rappresentanti di tutto il territorio. Martedì incontro all’Alberghiero
Domani la consegna del cantiere. Lo spostamento, secondo l’assessore Corrado, è avvenuto in pieno accordo con gli ambulanti

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Vibo Valentia n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019. Direttore Responsabile: Nicola Lopreiato
Noi di Calabria S.r.L. | P.Iva 03674010792