Muore sul volo Torino-Lamezia, l’aereo non trova un atterraggio di emergenza

Il pilota costretto a rientrare a Caselle ma appena atterrato l'ambulanza non era pronta per il soccorso. Indagini per fare luce sul caso

Nessun aeroporto è stato in condizioni di  ospitare un atterraggio di emergenza. E così per il giovane che da Torino, insieme alla madre, era in volo verso Lamezia Terme sull’aereo Ryanair FR8780R non c’è stato nulla da fare. Il giovane, un trent’enne, è deceduto perché – secondo quanto si è appreso da La Repubblica – è stato stroncato da un infarto.

Da quanto si è appreso il velivolo non avendo ricevuto autorizzazione all’atterraggio di emergenza  è stato costretto a tornare allo scalo di partenza. Al danno la beffa perché, come riporta sempre La Repubblica <l’ambulanza in servizio nello scalo di Caselle Torino era priva di scorta. L’uomo è dunque arrivato in ospedale con grande ritardo. La dinamica è ancora in fase di accertamento da parte della Polaria e dello Spresal della Asl>. La madre, che era con lui, ha accusato a sua volta un malore ed è stata trasportata in ospedale dal 118.

Da quanto si è appreso il velivolo non avendo ricevuto autorizzazione all’atterraggio di emergenza  è stato costretto a tornare allo scalo di partenza. Al danno la beffa perché, come riporta sempre La Repubblica <l’ambulanza in servizio nello scalo di Caselle Torino era priva di scorta. L’uomo è dunque arrivato in ospedale con grande ritardo. La dinamica è ancora in fase di accertamento da parte della Polaria e dello Spresal della Asl>. La madre, che era con lui, ha accusato a sua volta un malore ed è stata trasportata in ospedale dal 118.

© Riproduzione riservata

Ti Potrebbe Interessare

Gli amministratori puntano a spingere la politica a modificare l’attuale normativa
Obiettivo la costituzione di un Comitato composto da docenti e rappresentanti di tutto il territorio. Martedì incontro all’Alberghiero
Domani la consegna del cantiere. Lo spostamento, secondo l’assessore Corrado, è avvenuto in pieno accordo con gli ambulanti

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Vibo Valentia n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019. Direttore Responsabile: Nicola Lopreiato
Noi di Calabria S.r.L. | P.Iva 03674010792