Omicidio Mazza, assolti padre e figlio. Condannati due fratelli

Il verdetto della Corte d'assise d'Appello è arrivato a distanza di sette anni dal delitto. Assolti il padre e uno dei fratelli

Padre e figlio assolti. Il verdetto della Corte d’assise d’appello di Catanzaro è arrivato a distanza di sette anni di quell’efferato omicidio. Assolti Cosimo Ciancio, 54 anni, e il figlio Giuseppe Ciancio, 26 anni, entrambi di Acquaro (Vibo Valentia), imputati di aver concorso nell’omicidio di Rosario Mazza, 22 anni, risalente alla sera del 19 gennaio del 2017 nella frazione Piani di Acquaro.

Episodio per il quale nel maggio del 2022 era stato condannato in via definitiva a 18 anni di carcere l’esecutore e reo confesso del delitto Alessandro Ciancio, di 30 anni, rispettivamente figlio e fratello dei due imputati. Si tratta del secondo processo celebrato davanti alla Corte d’appello di Catanzaro a seguito di un annullamento con rinvio disposto dalla Cassazione dopo la condanna in appello a 17 anni e 4 mesi per il padre e a 10 anni e 2 mesi per il figlio.

Episodio per il quale nel maggio del 2022 era stato condannato in via definitiva a 18 anni di carcere l’esecutore e reo confesso del delitto Alessandro Ciancio, di 30 anni, rispettivamente figlio e fratello dei due imputati. Si tratta del secondo processo celebrato davanti alla Corte d’appello di Catanzaro a seguito di un annullamento con rinvio disposto dalla Cassazione dopo la condanna in appello a 17 anni e 4 mesi per il padre e a 10 anni e 2 mesi per il figlio.

© Riproduzione riservata

Ti Potrebbe Interessare

Avrà sede nei locali della guardia medica di Brattirò di Drapia. La struttura è stata inaugurata oggi alla presenza di autorità politiche e responsabili dell’Asp
Il sindaco Vincenzo Pellegrino: non abbiamo ancora certezze sulla natura dell’incendio, ma gli indizi ci fanno pensare che si tratti di un atto doloso
Il sindacato mette in primo piano la piattaforma rivendicativa e chiede un’adeguata rete ospedaliera e investimenti sul personale: assunzioni e formazione

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Vibo Valentia n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019. Direttore Responsabile: Nicola Lopreiato
Noi di Calabria S.r.L. | P.Iva 03674010792