Opera Sacra, la rappresentazione torna dopo tredici anni

Il presidente onorario della Proloco: una iniziativa che conferma il grande attaccamento della città ai suoi valori e alle sue tradizioni

Settimana Santa, dopo 13 anni torna a Vibo Valentia l’Opera Sacra. Il sindaco: “Felici di poter sostenere una rappresentazione alla quale tutta la città è affezionata”

Dopo 13 anni torna una delle rappresentazioni più sentite a Vibo Valentia legate ai riti della Settimana Santa. È tutto pronto per il grande ritorno dell’Opera Sacra, organizzata dall’associazione Monteleone con il patrocinio e il supporto fondamentale del Comune di Vibo Valentia, della Pro loco e di altre associazioni.

Dopo 13 anni torna una delle rappresentazioni più sentite a Vibo Valentia legate ai riti della Settimana Santa. È tutto pronto per il grande ritorno dell’Opera Sacra, organizzata dall’associazione Monteleone con il patrocinio e il supporto fondamentale del Comune di Vibo Valentia, della Pro loco e di altre associazioni.

L’evento è stato presentato questa mattina nel corso di una conferenza stampa dal sindaco Maria Limardo, affiancata dall’assessore alla Cultura Giusi Fanelli, dal presidente della Monteleone, Luca Comito, dal presidente onorario della Pro loco Michele Putrino e dal noto attore vibonese Costantino Comito, che avrà il ruolo di Gesù.

Ricordato Enzo Mobilio

<La città ha atteso tanto tempo e l’amministrazione ha voluto fortemente far rivivere questa rappresentazione, alla quale i vibonesi sono da sempre particolarmente affezionati. Siamo davvero felici di poter assistere nuovamente ad un rito fortemente intriso di spiritualità attorno al quale tutta Vibo si stringe. In questa occasione – ha rimarcato il sindaco – non posso che rivolgere un pensiero al compianto e indimenticato Enzo Mobilio da sempre identificato dai vibonesi con la figura di Gesù per averne interpretato il ruolo durante tutte le precedenti edizioni. Una persona autentica troppo presto strappato alla sua famiglia e alla vibonesità più pura>.

Da parte dell’assessore Fanelli un ringraziamento speciale a tutta la comunità ma soprattutto a chi si è speso per il ritorno dell’Opera, e quindi la Monteleone, e poi la Pro loco e tutte le altre associazioni che vi partecipano: <L’Opera sacra è uno dei riti della Settimana Santa, che deve tornare ad essere protagonista anche del nostro turismo religioso. Un momento di alta teatralità perché intriso di spiritualità, che ogni attore vive come un’esperienza totalizzante>.

L’attore Costantino Comito

Il presidente della Monteleone, Comito, ha voluto <sentitamente ringraziare l’amministrazione comunale che ci è stata sempre vicina. Siamo contentissimi – ha aggiunto – di avere ripreso l’Opera sacra superando grandi difficoltà. Ma bisogna dire che in tanti ci stanno aiutando, e tra questi Costantino Comito che è stato per noi una vera manna dal cielo>.

Proprio l’attore, che ha portato la sua esperienza e competenza guidando l’organizzazione, si è soffermato sul valore simbolico che la rappresentazione ha sempre avuto per i vibonesi, introducendo anche alcune novità, con nuove scene e nuovi personaggi che si vedranno quest’anno: <È doveroso da parte nostra – ha dichiarato – ricordare due figure fondamentali che non ci sono più, come Enzo Mobilio e Nazzareno Esposito>.

Il presidente onorario della Pro loco, Putrino, ha voluto infine rimarcare la valenza di iniziative come questa <che confermano il grande attaccamento della città ai suoi valori e dimostrano una vitalità che abbiamo il dovere di sostenere e supportare, ed iniziative come questa vanno nella giusta direzione>.

L’appuntamento è per mercoledì 27 marzo. La processione prenderà il via alle ore 18 dal piazzale dei Vigili del fuoco, in viale Affaccio, e attraverso i corsi della città giungerà alle ore 20 in piazza San Leoluca. Da lì l’inizio del percorso tradizionale fino all’arrivo in cima alla collina che affianca il castello, con la rappresentazione della crocifissione.

© Riproduzione riservata

Ti Potrebbe Interessare

Marcella Murabito illustra i suoi piani e mette sullo stesso piano centrodestra e centrosinistra
La biblioteca mobile acquistata con fondi pubblici ora si trova in stato di assoluto abbandono nelle campagne di Ionadi
Le indagini della Guardia di Finanza hanno evidenziato una gestione contabile e amministrativa piuttosto allegra

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Vibo Valentia n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019. Direttore Responsabile: Nicola Lopreiato
Noi di Calabria S.r.L. | P.Iva 03674010792