Operazione Crisalide, condannato ex presidente del Consiglio comunale di Lamezia

Il processo è tornato in Corte d'Appello dopo che la Cassazione aveva annullato con rinvio il verdetto di secondo grado

L’ex vice presidente del consiglio comunale di Lamezia Terme, Giuseppe Paladino è stato condannato dalla Corte d’Appello di Catanzaro. Quattro anni e sette mesi di reclusione per il suo presunto coinvolgimento con la cosca Cerra-Torcasio-Gualtieri, al centro dell’operazione denominata Crisalide.

L’iter processuale di Giuseppe Paladino è stato tumultuoso: inizialmente condannato a sei anni di reclusione in primo grado, è stato successivamente assolto in secondo grado il 16 dicembre 2021. Tuttavia, a seguito dell’annullamento con rinvio della sentenza da parte della Corte di Cassazione nel febbraio 2023, il processo è tornato in Corte d’Appello dove è stata emessa la nuova condanna.

L’iter processuale di Giuseppe Paladino è stato tumultuoso: inizialmente condannato a sei anni di reclusione in primo grado, è stato successivamente assolto in secondo grado il 16 dicembre 2021. Tuttavia, a seguito dell’annullamento con rinvio della sentenza da parte della Corte di Cassazione nel febbraio 2023, il processo è tornato in Corte d’Appello dove è stata emessa la nuova condanna.

© Riproduzione riservata

Ti Potrebbe Interessare

Interrogatorio di garanzia oggi per i principali indagati nell’inchiesta sulla gestione del Polo culturale
I candidati a sindaco aderiscono e sono pronti a nominare anche un assessore alla partecipazione alla co-governance
In programma un nuovo binario di collegamento diretto tra le linee Metaponto-Reggio Calabria e Cosenza-Sibari

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Vibo Valentia n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019. Direttore Responsabile: Nicola Lopreiato
Noi di Calabria S.r.L. | P.Iva 03674010792