Patto per la Città fissa i punti programmatici e si affida a Muzzopappa: sarà il nostro garante

L'area di Centro chiude il cerchio delle alleanze e consegna al suo candidato al sindaco alcuni punti fermi da rispettare

Patto per la Città fissa i punti programmatici e si affida al candidato a sindaco dell’area di Centro, Francesco Muzzopappa, in rappresentanza di tutta la coalizione. Il tutto <all’epilogo dell’interlocuzione avviata con le forze civiche federate nel Patto per la Città (Umanesimo sociale, fondato e presieduto da Domenico Consoli, ed il gruppo del consigliere comunale Anthony Lo Bianco), ha accolto le istanze ricevute assumendo impegni ben precisi>.

In primo piano <l’impegno alla definizione, condivisa, di un programma elettorale serio e concretizzabile per il rilancio della città, la cui redazione non sia semplicemente un atto formale;

In primo piano <l’impegno alla definizione, condivisa, di un programma elettorale serio e concretizzabile per il rilancio della città, la cui redazione non sia semplicemente un atto formale;

l’impegno affinché vi sia chiarezza del perimetro dell’alleanza a sostegno della sua candidatura, che non può includere sigle che in ambito nazionale abbiano sostenuto provvedimenti che penalizzano il Sud o che propugnano politiche sovraniste; l’impegno, chiaro ed inequivocabile, di farsi garante affinché tutte le componenti dell’alleanza, al di là dei profili di rilevanza giudiziaria, presentino liste al di sopra di ogni sospetto sul piano etico e morale; l’impegno nell’adozione di percorsi democratici, trasparenti, lineari, quale strumento per l’avvio di un percorso comune; l’impegno a favorire la partecipazione civica al processo elettorale ed il riconoscimento della pari dignità dell’associazionismo politico culturale rispetto ai partiti; l’impegno affinché l’azione del futuro sindaco eletto dalla coalizione, considerati i presupposti di cui sopra, guardi agli interessi esclusivi della città e dei cittadini, e risponda ad un indirizzo di netta discontinuità con il passato>.

Secondo quanto evidenzia il Patto per la Città nel suo documento <il candidato sindaco espressione dell’area di Centro, Francesco Muzzopappa, ritenendo definitivamente chiusa ogni altra esperienza politica antecedente incompatibile con un’area moderata e democratica, quale quella che si intende costruire ed allargare insieme al  Patto per la Città, aderisce in maniera convinta al Patto dopo averne accolto senza riserve le indicazioni. Medesima adesione al Patto per la Città viene esplicitamente espressa dalle altre forze della coalizione delle quali il candidato sindaco è garante>.

Altro capitolo evidenziato riguarda la questione etica e morale: <Valutati i profili etici e morali, e le  proposte programmatiche del  Patto, che vengono totalmente condivisi  dal noto penalista vibonese, lo stesso  assicura l’adesione al Patto per la Città di tutte le componenti dell’area moderata che sottoscrivono il presente documento, nelle persone dei rappresentanti dei partiti di centro dell’area moderata ( Azione , IItalia Viva , Udc , Noi Moderati ) ed i capilista delle liste civiche qui confederate e tutte aderenti al Patto della Città. Il Patto per la Città, pertanto, siederà al tavolo dell’area moderata, in contrapposizione alle coalizioni di centrodestra e centrosinistra, incentivando la partecipazione di movimenti civici e della società civile all’alleanza. Il candidato Sindaco sarà il garante di tale documento>

© Riproduzione riservata

Ti Potrebbe Interessare

Avrà sede nei locali della guardia medica di Brattirò di Drapia. La struttura è stata inaugurata oggi alla presenza di autorità politiche e responsabili dell’Asp
Il sindaco Vincenzo Pellegrino: non abbiamo ancora certezze sulla natura dell’incendio, ma gli indizi ci fanno pensare che si tratti di un atto doloso
Il sindacato mette in primo piano la piattaforma rivendicativa e chiede un’adeguata rete ospedaliera e investimenti sul personale: assunzioni e formazione

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Vibo Valentia n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019. Direttore Responsabile: Nicola Lopreiato
Noi di Calabria S.r.L. | P.Iva 03674010792