Ponte sullo Stretto, in un esposto in Procura i dubbi di Pd-Verdi. La società replica: non ci sono segreti

Durissimo il ministro Matteo Salvini: il partito del no è senza vergogna. Non vincono nelle urne e provano a fermarci nei tribunali

<La relazione del progettista è nelle fasi finali di approvazione. Una volta approvata sarà resa pubblica insieme a tutti gli elaborati progettuali>. Così fonti della società Stretto di Messina, replicano in relazione all’esposto presentato in Procura da Pd e Alleanza Verdi che ha tra i motivi la mancanza di trasparenza sul progetto.
    <Come più volte spiegato non esistono segreti – affermano le fonti della società – È stato chiesto a Stretto di Messina di avere copia di un lavoro non ancora completato che prevede un iter approvativo disciplinato per legge. L’istruttoria della Stretto di Messina sulla Relazione del progettista, avviata a partire dal 30 settembre, ha coinvolto oltre alla Direzione tecnica della società, la Parsons transportation Group in qualità di Project manager consultant e un Expert panel quale organo a supporto per le attività tecniche di Alta sorveglianza>.
    Pd e Alleanza Verdi sinistra hanno presentato un esposto alla procura sul Ponte sullo Stretto. Lo hanno reso noto i leader Elly Schlein (Pd), Angelo Bonelli (Verdi) e Nicola Fratoianni (SI) in conferenza stampa. Fra i motivi, la mancanza di trasparenza: <Il governo e la società Ponte sullo stretto non hanno reso pubblici documenti fondamentali per capire l’entità del progetto, le procedure – ha spiegato Bonelli – La relazione sul progetto è stata negata ai parlamentari, adducendo che sono riservati e segreti, eppure impegnano lo stato per 14,6 miliardi di euro>.

Pronta la replica da parte del ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture, Matteo Salvini: <Il partito del no è senza vergogna: non vincono nelle urne e allora usano i tribunali provando a fermare un’opera che porterà lavoro, sviluppo e crescita per Sicilia, Calabria e tutto il Paese. La sinistra se ne faccia una ragione: il Ponte si farà e sarà un vanto per tutta Italia. Avanti tutta!>.

Pronta la replica da parte del ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture, Matteo Salvini: <Il partito del no è senza vergogna: non vincono nelle urne e allora usano i tribunali provando a fermare un’opera che porterà lavoro, sviluppo e crescita per Sicilia, Calabria e tutto il Paese. La sinistra se ne faccia una ragione: il Ponte si farà e sarà un vanto per tutta Italia. Avanti tutta!>.

© Riproduzione riservata

Ti Potrebbe Interessare

Gli amministratori puntano a spingere la politica a modificare l’attuale normativa
Obiettivo la costituzione di un Comitato composto da docenti e rappresentanti di tutto il territorio. Martedì incontro all’Alberghiero
Domani la consegna del cantiere. Lo spostamento, secondo l’assessore Corrado, è avvenuto in pieno accordo con gli ambulanti

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Vibo Valentia n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019. Direttore Responsabile: Nicola Lopreiato
Noi di Calabria S.r.L. | P.Iva 03674010792