Prevenzione dei tumori in età giovanile, coinvolti otto scuole e mille studenti

Un progetto del Lions club di Vibo impegnato da diversi anni nella sensibilizzazione dei ragazzi. Nicola Fusca il coordinatore e responsabile del Service

Si è concluso con l’ultimo incontro all’Ipseoa “E. Gagliardi” l’impegno che vede il Lions club di Vibo Valentia impegnati da diversi anni nella prevenzione dei tumori. Circa mille studenti coinvolti, in particolare quarte e quinte classi degli istituti superiori.

Un percorso che ha visto protagonisti gli studenti di Vibo e in più sono stati coinvolti anche quelli del Nautico di Pizzo. Otto incontri formativi con un test per verificare l’interesse da parte degli studenti. Soddisfatto il coordinatore e responsabile del Service Nicola Fusca per l’esito e l’interesse espresso dagli studenti:

Un percorso che ha visto protagonisti gli studenti di Vibo e in più sono stati coinvolti anche quelli del Nautico di Pizzo. Otto incontri formativi con un test per verificare l’interesse da parte degli studenti. Soddisfatto il coordinatore e responsabile del Service Nicola Fusca per l’esito e l’interesse espresso dagli studenti:

<Anche quest’anno il riscontro avuto è stato molto positivo. Ringrazio tutti i dirigenti che hanno risposto alle nostre istanze. Noi mettiamo le nostre risorse, le nostre professionalità e il nostro tempo a disposizione per cercare di sensibilizzare i giovani sull’importante tema della prevenzione dei tumori. Sono molto soddisfatto della risposta che le scuole hanno manifestato>.

Alla fine degli incontri ai partecipanti è stato somministrato un test anonimo per verificare l’interesse: circa l’80 per cento ha spiegato il coordinatore del progetto Martina. A presiedere e condurre l’incontro (svolto nell’aula Magna dell’Ipsesoa E. Gagliardi, diretto dalla dirigente scolastica Eleonora Rombolà), Domenico Consoli (chairman e neurologo) che ha affrontato il tumore della mammella, dei testicoli e il melanoma; mentre la dottoressa Mary  Giofrè (biologa) e lo stesso Fusca (odontoiatra) si sono occupati della parte generale, cioè di stili di vita e dei fattori di rischio.

Il progetto rientra nell’ambito delle varie attività che hanno contrassegnato l’anno sociale il cui presidente è Danilo Cafaro. Referente del progetto per il “Gagliardi” è il docente Vincenzo Pesce.

La storia del progetto risale al 2006, quando fu presentato alle Istituzioni nell’Aula Magna dell’Università di Padova e nell’anno scolastico 2007-2008 iniziò ad essere attuato da medici Lions in varie città del Distretto Lions 108Ta3. Poi nell’occasione del congresso Nazionale Lions (Torino, 27-29 maggio 2011) i delegati del Multidistretto 108 Italy scelsero il “Progetto Martina” come Service Nazionale 2011-2012. L’obiettivo principale è la prevenzione delle malattie, in particolare oncologiche, in età giovanile. Lo scopo fondamentale di questi seminari formativi mira alla prevenzione ai tumori e in genere all’educazione sanitaria, agli stili di vita.

© Riproduzione riservata

Ti Potrebbe Interessare

Avrà sede nei locali della guardia medica di Brattirò di Drapia. La struttura è stata inaugurata oggi alla presenza di autorità politiche e responsabili dell’Asp
Il sindaco Vincenzo Pellegrino: non abbiamo ancora certezze sulla natura dell’incendio, ma gli indizi ci fanno pensare che si tratti di un atto doloso
Il sindacato mette in primo piano la piattaforma rivendicativa e chiede un’adeguata rete ospedaliera e investimenti sul personale: assunzioni e formazione

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Vibo Valentia n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019. Direttore Responsabile: Nicola Lopreiato
Noi di Calabria S.r.L. | P.Iva 03674010792