Il Ponte sullo Stretto e il business degli espropri (video)

Sarà utilizzata la cava realizzata oltre 50 anni fa da don Ciccio Mancuso, patriarca dell’omonima cosca

La programmazione per l’avvio dei cantieri è già partita. Gli espropri delle aree interesseranno anche due comuni della provincia di Vibo: Nicotera e Limbadi, dove sarà espropriata la vecchia cava realizzata dal patriarca della ’ndrangheta, don Ciccio Mancuso. Dentro la cava saranno ammassati un milione e mezzo di metri cubi di inerti. Procedure tutte legali ma, questa volta, lo Stato pagherà i parenti dei boss, legittimi proprietari dell’area.

© Riproduzione riservata

Ti Potrebbe Interessare

Gli amministratori puntano a spingere la politica a modificare l’attuale normativa
Obiettivo la costituzione di un Comitato composto da docenti e rappresentanti di tutto il territorio. Martedì incontro all’Alberghiero
Domani la consegna del cantiere. Lo spostamento, secondo l’assessore Corrado, è avvenuto in pieno accordo con gli ambulanti

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Vibo Valentia n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019. Direttore Responsabile: Nicola Lopreiato
Noi di Calabria S.r.L. | P.Iva 03674010792