Si presenta in un cantiere edile e chiede la mazzetta. Scatta un arresto a Cosenza

L'uomo è noto alle forze dell'ordine. Secondo quanto si è appreso avrebbe agito da solo

Si sarebbe presentato in un cantiere edile pretendendo il pagamento di una tangente. Un sessantaquattrenne, noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato e posto ai domiciliari dai carabinieri di Cosenza con l’accusa di tentata estorsione.
L’uomo, che da quanto si è potuto apprendere avrebbe agito per conto proprio, si è recato nel cantiere reiterando la richiesta di pagamento di una tangente.
L’arresto è stato fatto in flagranza dai carabinieri che sono intervenuti nel corso di un servizio di controllo del territorio accertando l’accaduto ed è stato successivamente convalidato dal Gip del Tribunale di Cosenza.

© Riproduzione riservata

Ti Potrebbe Interessare

Se ne occuperà la cooperativa “Futura” con l’obiettivo di creare un ambiente inclusivo e permettere agli ospiti di sentirsi parte integrante del tessuto sociale
Avrà sede nei locali della guardia medica di Brattirò di Drapia. La struttura è stata inaugurata oggi alla presenza di autorità politiche e responsabili dell’Asp
Il sindaco Vincenzo Pellegrino: non abbiamo ancora certezze sulla natura dell’incendio, ma gli indizi ci fanno pensare che si tratti di un atto doloso

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Vibo Valentia n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019. Direttore Responsabile: Nicola Lopreiato
Noi di Calabria S.r.L. | P.Iva 03674010792