Tragedia sfiorata, pitbull spezza la catena è aggredisce due donne (una è grave)

Il fatto è accaduto ad Acquaformosa (Cs). Mamma è figlia erano andate a fare visita ad alcuni parenti varncando tranquillamento il cancello della loro proprietà dove si trovava l'animale

Una donna di 75 anni e la figlia sono rimaste ferite – l’anziana in modo grave – dopo essere state aggredite da un pitbull. E’ successo ad Acquaformosa, comune della provincia di Cosenza.
 L’animale (secondo quanto riferisce l’Ansa), regolarmente detenuto e dotato di microchip, sulla scorta di quanto emerso, ha spezzato la catena che lo legava e si è avventato contro le due donne che erano entrate nella proprietà di un loro parente per fargli visita.

La settantacinquenne ha riportato delle ferite alla testa, con la lacerazione di parte del cuoio capelluto e all’orecchio sinistro mentre la figlia, che si è scagliata contro il cane nel tentativo di liberare la madre, è rimasta ferita in modo lieve ad una mano. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e i sanitari del 118 che, immediatamente, hanno richiesto l’intervento dell’elisoccorso atterrato in un’area nelle vicinanze del luogo dove è accaduto il fatto. La settantacinquenne è stata soccorsa e trasportata nell’ospedale di Cosenza dove è ricoverata.
 I carabinieri della compagnia di Castrovillari hanno avviato le indagini per ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto. L’esemplare di pitbull, da quanto si è appreso, è stato sottoposto a quarantena sanitaria da parte dei Servizi veterinari dell’Azienda sanitaria provinciale di Cosenza.

La settantacinquenne ha riportato delle ferite alla testa, con la lacerazione di parte del cuoio capelluto e all’orecchio sinistro mentre la figlia, che si è scagliata contro il cane nel tentativo di liberare la madre, è rimasta ferita in modo lieve ad una mano. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e i sanitari del 118 che, immediatamente, hanno richiesto l’intervento dell’elisoccorso atterrato in un’area nelle vicinanze del luogo dove è accaduto il fatto. La settantacinquenne è stata soccorsa e trasportata nell’ospedale di Cosenza dove è ricoverata.
 I carabinieri della compagnia di Castrovillari hanno avviato le indagini per ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto. L’esemplare di pitbull, da quanto si è appreso, è stato sottoposto a quarantena sanitaria da parte dei Servizi veterinari dell’Azienda sanitaria provinciale di Cosenza.

© Riproduzione riservata

Ti Potrebbe Interessare

Avrà sede nei locali della guardia medica di Brattirò di Drapia. La struttura è stata inaugurata oggi alla presenza di autorità politiche e responsabili dell’Asp
Il sindaco Vincenzo Pellegrino: non abbiamo ancora certezze sulla natura dell’incendio, ma gli indizi ci fanno pensare che si tratti di un atto doloso
Il sindacato mette in primo piano la piattaforma rivendicativa e chiede un’adeguata rete ospedaliera e investimenti sul personale: assunzioni e formazione

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Vibo Valentia n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019. Direttore Responsabile: Nicola Lopreiato
Noi di Calabria S.r.L. | P.Iva 03674010792