Vibo, il Centro punta sull’avvocato Francesco Muzzopappa

La sfida: siamo convinti che non si possa professare il credo della modernità attuandolo con nomi e volti che sono sul territorio da vent'anni

La decisione non è stata semplice. Probabilmente la scelta non è quella che inizialmente le forze politiche in campo si aspettavano, ma alla fine è stata sicuramente quella che ha messo d’accordo la maggioranza delle forze politiche. La coalizione di Centro ha deciso di candidare a sindaco di Vibo Valentia  Francesco Muzzopappa, noto avvocato penalista. «Il nostro – è scritto in una nota della coalizione – è un progetto con protagonista il noto avvocato quale alternativa alle coalizioni di centrodestra e centrosinistra. Siamo convinti che non si possa professare il “credo” della modernità mettendolo in pratica con gli stessi nomi e volti che si aggirano sul territorio da oltre venti anni».

 La coalizione, inoltre, sottolineando ragioni e obiettivi, evidenzia come «il percorso intrapreso si fondi su valori comuni e un impegno forte e concreto, indirizzato a mettere in piedi un progetto politico nuovo in cui si privilegi la partecipazione dei cittadini. Il governo della città, infatti, non può e non deve essere un affare dinastico». Ecco perché l’area di Centro sente forte l’esigenza di riscoprire i luoghi della propria identità. «La nostra – si evidenzia ancora nella nota – è una città piena di storia, una città sul mare e di mare, una comunità da preservare, una città da proiettare al futuro. Vogliamo che rispetti le sue radici, guardi avanti e, prendendo per mano i cambiamenti, sostenga i propri cittadini nelle situazioni di fragilità».

 La coalizione, inoltre, sottolineando ragioni e obiettivi, evidenzia come «il percorso intrapreso si fondi su valori comuni e un impegno forte e concreto, indirizzato a mettere in piedi un progetto politico nuovo in cui si privilegi la partecipazione dei cittadini. Il governo della città, infatti, non può e non deve essere un affare dinastico». Ecco perché l’area di Centro sente forte l’esigenza di riscoprire i luoghi della propria identità. «La nostra – si evidenzia ancora nella nota – è una città piena di storia, una città sul mare e di mare, una comunità da preservare, una città da proiettare al futuro. Vogliamo che rispetti le sue radici, guardi avanti e, prendendo per mano i cambiamenti, sostenga i propri cittadini nelle situazioni di fragilità».

Ed è in questa prospettiva che lo schieramento di Centro, nel concludere, si dice «lieta di confrontarsi e intraprendere un percorso politico comune con il mondo dell’associazionismo politico, culturale del territorio oltre che con ogni forza politica che si riconosca nei valori più alti e nobili della democrazia e della rappresentanza sociale in grado di garantire, oltremodo, la più ampia ed estesa partecipazione della cittadinanza».

A sostegno della candidatura di Francesco Muzzopappa si schierano Azione, Italia Viva, Udc, Idm, Noi Moderati e movimenti civici tra cui la compagine che fa riferimento all’ex consigliere regionale Vito Pitaro, e il gruppo Patto per la Città, ispirato da Umanesimo sociale. Alla luce della decisione assunta dal Centro, pertanto, saranno tre i candidati che correranno per la carica di sindaco: Enzo Romeo (Centrosinistra), Roberto Cosentino (Centrodestra) e Francesco Muzzopappa (Centro)

© Riproduzione riservata

Ti Potrebbe Interessare

Gli amministratori puntano a spingere la politica a modificare l’attuale normativa
Obiettivo la costituzione di un Comitato composto da docenti e rappresentanti di tutto il territorio. Martedì incontro all’Alberghiero
Domani la consegna del cantiere. Lo spostamento, secondo l’assessore Corrado, è avvenuto in pieno accordo con gli ambulanti

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Vibo Valentia n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019. Direttore Responsabile: Nicola Lopreiato
Noi di Calabria S.r.L. | P.Iva 03674010792