Comuni capoluogo al Sud, a Brindisi relaziona Maria Limardo

La sindaca di Vibo invitata dall'Anci a portare la sua esperienza al dibattito organizzato nell'ambito del progetto MediAree

Il ruolo dei Comuni capoluogo nelle regioni del Sud nella costruzione di politiche di sviluppo per il Paese. È questo il tema attorno al quale si sono confrontati, a Brindisi, alcuni sindaci dei 109 capoluoghi d’Italia, nell’ambito dell’iniziativa “109 Città, un solo Paese”, organizzata da Anci con il progetto MediAree. Tra i presenti, chiamata ancora una volta dall’Associazione dei Comuni per raccontare l’esperienza vibonese, il sindaco Maria Limardo, unico rappresentante della Calabria, intervenuto al panel dal titolo “L’identikit dei Comuni capoluogo del Sud”, nel quale ha raccontato l’esperienza di Vibo Valentia ed il ruolo strategico del capoluogo, spesso capofila di progetti e iniziative per tutto l’hinterland e la provincia in generale, e sempre punto di riferimento in quanto terminale di servizi erogati su larga scala, oltre che maggiore centro economico ed amministrativo.

Ma non ha mancato, il primo cittadino vibonese, di evidenziare le grosse difficoltà che i capoluoghi affrontano quotidianamente, rilevando però come competenze e determinazione siano fondamentali per uscire anche dalle situazioni più difficoltose, come avvenuto, appunto, per Vibo Valentia, che ha imboccato un percorso di risanamento ormai incontrovertibile.

Ma non ha mancato, il primo cittadino vibonese, di evidenziare le grosse difficoltà che i capoluoghi affrontano quotidianamente, rilevando però come competenze e determinazione siano fondamentali per uscire anche dalle situazioni più difficoltose, come avvenuto, appunto, per Vibo Valentia, che ha imboccato un percorso di risanamento ormai incontrovertibile.

Il dibattito – che ha voluto essere un momento di confronto pubblico tra sindaci, governo, attori dell’economia ed esperti – ha preso le mosse dall’assunto secondo il quale le città capoluogo di provincia sono l’ossatura del sistema economico e sociale italiano. Qui si concentrano servizi, attività e infrastrutture di cui beneficiano comunità territoriali più ampie. Nel corso degli anni, i Comuni capoluogo hanno ricevuto una crescente domanda di supporto anche da parte dei Comuni limitrofi e ricadenti nelle aree funzionali, con i quali si sono moltiplicate esperienze di sinergia per l’erogazione di servizi e l’attuazione di investimenti.

Insieme a Maria Limardo, sono intervenuti anche i sindaci di Brindisi, Ragusa, Matera e Carbonia. Intervenuto anche il sindaco di Bari, e presidente nazionale dell’Anci, Antonio Decaro, oltre ad Ermenegilda Siniscalchi, capo di gabinetto del ministro per gli Affari europei, il Sud, le Politiche di coesione e il Pnrr, Raffaele Fitto.

© Riproduzione riservata

Ti Potrebbe Interessare

Dopo l’abbattimento del ristorante la Nave e dell’ordine di smantellamento dei tabelloni pubblicitari saranno rase al suolo strutture in cemento armato
Domenica 26 maggio sarà possibile vivere una divertente esperienza di sport all’aperto
E sull’affidamento di incarichi ai figli aveva aggiunto: facevano parte di una cooperativa selezionato dalla Regione. Accuse pesanti al Comune sul canone: altri enti non pagano nulla

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Vibo Valentia n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019. Direttore Responsabile: Nicola Lopreiato
Noi di Calabria S.r.L. | P.Iva 03674010792