Clinica pediatrica, manca il personale infermieristico per attivare ricoveri. Limitati pure i Day hospital

Il problema sollevato dalla Federazione italiana medici pediatri raccolto dal consigliere regionale del Pd Francesco Alecci. A rischio pure la Scuola di specializzazione in Pediatria

Il problema c’è ma per i vertici della sanità calabrese è come se non esistesse. Terapia più che efficace per affrontare e risolvere le questioni più spinose. A mettere il dito nella piaga è stato il consigliere regionale del Pd, Francesco Alecci il quale mette rivela che il reparto di Pediatria ancora non esiste, benché la Facoltà di Medicina di Catanzaro abbia a tutti gli effetti una Scuola di specializzazione.

<Da tanti, troppi anni si sente parlare dell’attivazione della Clinica Pediatrica presso il Campus universitario di Germaneto senza il raggiungimento di un risultato concreto. Al riguardo – evidenzia Alecci- , ho ricevuto numerose sollecitazioni e ho potuto approfondire l’argomento con alcuni pediatri che mi hanno manifestato tutta lo loro preoccupazione. Non a caso, la “Fimp” (Federazione Italiana Medici Pediatri) ha inviato una lettera al Presidente Occhiuto, in qualità di Commissario ad acta per la Sanità, e all’attuale management della Sanità in Calabria evidenziando la situazione di stallo burocratico in cui versa la vicenda e invitandoli a non far passare altro tempo per l’assegnazione dei posti letto presso la Clinica Pediatrica dell’Università Magna Grecia di Catanzaro>.

<Da tanti, troppi anni si sente parlare dell’attivazione della Clinica Pediatrica presso il Campus universitario di Germaneto senza il raggiungimento di un risultato concreto. Al riguardo – evidenzia Alecci- , ho ricevuto numerose sollecitazioni e ho potuto approfondire l’argomento con alcuni pediatri che mi hanno manifestato tutta lo loro preoccupazione. Non a caso, la “Fimp” (Federazione Italiana Medici Pediatri) ha inviato una lettera al Presidente Occhiuto, in qualità di Commissario ad acta per la Sanità, e all’attuale management della Sanità in Calabria evidenziando la situazione di stallo burocratico in cui versa la vicenda e invitandoli a non far passare altro tempo per l’assegnazione dei posti letto presso la Clinica Pediatrica dell’Università Magna Grecia di Catanzaro>.

Attualmente, infatti, nel reparto l’unica attività che può essere normalmente espletata è quella ambulatoriale, mentre i Day Hospital risultano limitati anche a causa della mancanza di sufficiente personale infermieristico. <Questa grave situazione, oltre a provocare disagi psicologici ed economici alle famiglie – sostiene il consigliere del Pd – che sono costrette sempre di più a ricorrere a ricoveri fuori regione, sta mettendo a rischio il futuro della Scuola di Specializzazione in Pediatria con la perdita di ben 13 posti che potrebbero formare giovani medici per le nostre strutture ospedaliere e la nostra rete di medicina territoriale>.

Senza i posti letto a disposizione verrebbe compromessa tutta quella preziosa attività di studio e ricerca scientifica alla base della formazione di nuovi pediatri. Come già successo in passato, rischiamo di perdere delle brillanti risorse umane che si sono formate sul nostro territorio ma che andranno a svolgere la loro fondamentale attività medica in altre regioni o altri Paesi.

<E’ chiaro che la neonata Azienda Unica Dulbecco, se vuole davvero rappresentare nei fatti, e non solo sulla carta, un punto di riferimento per la Sanità dell’intera Italia Meridionale – dice Alecci – non può permettersi di perdere questa occasione. E’ necessario portare a compimento al più presto la creazione di un moderno polo d’eccellenza pediatrica nel capoluogo calabrese. La burocrazia non può essere più un alibi accettabile per una Sanità – conclude l’esponente del Pd – che sta vivendo solo di proclami. Il tempo a disposizione è finito, perdere anche questa occasione sarebbe davvero imperdonabile: i bambini e gli adolescenti calabresi, la speranza e il patrimonio più grande per la nostra regione, devono poter essere curati nella propria terra, accanto ai loro cari, ricevendo la migliore assistenza medica possibile>.

© Riproduzione riservata

Ti Potrebbe Interessare

Dopo l’abbattimento del ristorante la Nave e dell’ordine di smantellamento dei tabelloni pubblicitari saranno rase al suolo strutture in cemento armato
Domenica 26 maggio sarà possibile vivere una divertente esperienza di sport all’aperto
E sull’affidamento di incarichi ai figli aveva aggiunto: facevano parte di una cooperativa selezionato dalla Regione. Accuse pesanti al Comune sul canone: altri enti non pagano nulla

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Vibo Valentia n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019. Direttore Responsabile: Nicola Lopreiato
Noi di Calabria S.r.L. | P.Iva 03674010792