Depurazione, sbloccato il progetto di Cirò Marina. Vertice tecnico alla Cittadella

Il sub commissario Daffinà: siamo convinti che il percorso avviato potrà produrre i risultati sperati

Il progetto è stato inseguito per anni. Ma ora finalmente l’obiettivo è stato centrato. Sostanziali passi in avanti si registrano su un progetto di fondamentale importanza ma che, nel tempo, ha vissuto non pochi momenti di difficoltà. E’ stato anche grazie alla spinta del sub-commissario alla depurazione Antonino Daffinà ed al suo staff tecnico che il progetto di Cirò Marina è ripartito. Un intervento che sarà realizzato in un litorale a forte vocazione turistica.

Al confronto, estremamente propositivo, con l’amministrazione, avvenuto negli Uffici del Commissario presso la Cittadella Regionale, ha preso parte il sindaco della comunità Sergio Ferrari. Al suo fianco il consigliere delegato all’Ambiente, Andrea Mistretta, il responsabile del settore Lavori pubblici dell’Ente Giuseppe Marinello, il progettista dell’intervento, ing. Maida ed ovviamente il Rup Antonio Stranges.

Al confronto, estremamente propositivo, con l’amministrazione, avvenuto negli Uffici del Commissario presso la Cittadella Regionale, ha preso parte il sindaco della comunità Sergio Ferrari. Al suo fianco il consigliere delegato all’Ambiente, Andrea Mistretta, il responsabile del settore Lavori pubblici dell’Ente Giuseppe Marinello, il progettista dell’intervento, ing. Maida ed ovviamente il Rup Antonio Stranges.

Sotto la lente d’ingrandimento, un’opera finanziata in un primo momento per la cifra di 7.074.000 euro, con una storia alle proprie spalle, tutt’altro che trascurabile. 

Con il subentro del Commissario come soggetto attuatore dell’intervento, giusto Dpcm del 30 settembre 2022 pubblicato in Gazzetta ufficiale il successivo 14 dicembre, e la nomina dell’ing. Antonio Stranges come nuovo Rup, si sta procedendo al perfezionamento della chiusura della Conferenza dei servizi e all’approvazione del progetto definitivo per poter, nel più breve tempo possibile, approvare il progetto esecutivo e cantierare l’opera.

Il sub commissario Antonino Daffinà, peraltro, ha accolto di buon grado le richieste dell’Amministrazione Comunale sulle opere di mitigazione e di modifica parziale dello schema di funzionamento dell’impianto che consentiranno un impatto odorigeno, acustico e visivo molto ridotto dell’intera opera, per come sottolineato dal progettista, ing. Maida, nell’illustrare la fattibilità delle modifiche avanzate durante l’incontro.

<Stiamo valutando con attenzione ogni passaggio da compiere, in vista dell’esecuzione dell’opera – ha tenuto a puntualizzare il sub commissario – nella consapevolezza di dover tutelare la principale risorsa del territorio che è quella ambientale-paesaggistica, senza trascurare le esigenze di una località balneare ad alto impatto turistico. Siamo fiduciosi che il percorso avviato possa produrre presto i risultati che dovranno arrivare nella certezza di aver rispettato ogni vincolo>.

Soddisfatto, ovviamente, il sindaco di Cirò Marina, Sergio Ferrari: <Esprimo grande soddisfazione per la vicinanza al territorio del sub commissario. Il miglioramento sul piano tecnico ed ambientale del depuratore rappresenta una priorità ineludibile e le soluzioni proposte sono state ottime. Andiamo avanti, dunque, con determinazione e sinergia, seguendo da vicino il progetto nei tempi previsti, con l’auspicio possa essere messa in campo entro il mese di giugno dell’anno in corso la gara per il nuovo depuratore, in una  città bandiera blu per 24 anni consecutivi>.

© Riproduzione riservata

Ti Potrebbe Interessare

Marcella Murabito illustra i suoi piani e mette sullo stesso piano centrodestra e centrosinistra
La biblioteca mobile acquistata con fondi pubblici ora si trova in stato di assoluto abbandono nelle campagne di Ionadi
Le indagini della Guardia di Finanza hanno evidenziato una gestione contabile e amministrativa piuttosto allegra

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Vibo Valentia n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019. Direttore Responsabile: Nicola Lopreiato
Noi di Calabria S.r.L. | P.Iva 03674010792