Il testimone di giustizia scommette sull’amministrazione di Nicotera: ha operato bene e nella legalità (video)

Carmine Zappia spiega in una intervista a Noidicalabria.it i motivi che l’hanno spinto a scendere in campo e si dice convinto che il Comune non sarà sciolto per infiltrazioni mafiose

In campo al fianco del sindaco uscente Giuseppe Marasco. Il testimone di giustizia Carmine Zappia, l’uomo che ha denunciato, fatto arrestare, processare e condannare il boss Antonio Mancuso e altri esponenti della stessa cosca, è tra i candidati al consiglio comunale di Nicotera. La voglia di mettersi in gioco ma anche la convinzione che il Comune di Nicotera non sarà sciolto per infiltrazioni mafiose l’hanno spinto ad accettare l’invito. <Io non temo nulla. Condivido – ha detto – le scelte dell’amministrazione comunale; ritengono che in questi cinque anni abbiano amministrato bene e per questo motivo ho deciso di presentarmi in questa lista. Se poi dovessero emergere cose che io al momento non conosco, allora non mi rimarrà che prenderne atto>.

© Riproduzione riservata

Ti Potrebbe Interessare

Interrogatorio di garanzia oggi per i principali indagati nell’inchiesta sulla gestione del Polo culturale
I candidati a sindaco aderiscono e sono pronti a nominare anche un assessore alla partecipazione alla co-governance
In programma un nuovo binario di collegamento diretto tra le linee Metaponto-Reggio Calabria e Cosenza-Sibari

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Vibo Valentia n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019. Direttore Responsabile: Nicola Lopreiato
Noi di Calabria S.r.L. | P.Iva 03674010792