La magia Disney al “Montessori” di Vibo nella festa di fine anno

Particolarmente commovente il messaggio dei remigini che lasciano la scuola dell'Infanzia

Pensa, credi, sogna, osa. L’aforisma più famoso di Walt Disney ha ispirato il percorso formativo del plesso “M. Montessori” dell’Istituto Comprensivo “E. De Amicis” di Vibo Valentia.

Dalla festa dell’autunno, alla celebrazione dei nonni. Passando per la festa del papà e della mamma. La giornata mondiale dell’ambiente, quella del risparmio energetico. Lo stop al bullismo, alla violenza sulle donne, fino alle più sacre rappresentazioni del Cenacolo e della Lavanda dei piedi in compagnia di Don Pasquale Rosano, parroco del Duomo di San Leoluca e Santa Maria Maggiore.

Dalla festa dell’autunno, alla celebrazione dei nonni. Passando per la festa del papà e della mamma. La giornata mondiale dell’ambiente, quella del risparmio energetico. Lo stop al bullismo, alla violenza sulle donne, fino alle più sacre rappresentazioni del Cenacolo e della Lavanda dei piedi in compagnia di Don Pasquale Rosano, parroco del Duomo di San Leoluca e Santa Maria Maggiore.

Da settembre fino alla fine di giugno. Maestre e bimbi dai 3 ai 5 anni insieme in un viaggio fatto di magia, insegnamenti e conoscenza, attraverso quel messaggio di speranza, intrinseco nelle parole disneyane, che spinge a non arrendersi, ma a continuare sempre a sognare e osare per raggiungere i propri obiettivi.
Un messaggio ribadito nel corso della manifestazione di fine anno, per il classico saluto ai remigini, gli alunni che lasciano la scuola dell’infanzia per la primaria, sulle note di “Una parola Magica” del piccolo coro dell’Antoniano e “Sulle ali del Mondo” di Pierdavide Carone, nella splendida cornice del Castello Normanno-Svevo. Tra i sorrisi e la commozione dei genitori e l’arrivederci al prossimo anno.

© Riproduzione riservata

Ti Potrebbe Interessare

Molto spesso si fanno avanti spacciandosi per tecnici del gas, operatori dell’enel, delle poste o o agenti delle Agenzia delle entrate
Il rogo in località Torre Vecchia di Palmi. Sul posto alcune squadre dei vigili del fuoco e canadair della Protezione civile
Nessuna iniziativa di Governo, Regioni e associazioni per ricordare l’evento che devastò le regioni meridionali e fece migliaia di morti

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Vibo Valentia n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019. Direttore Responsabile: Nicola Lopreiato
Noi di Calabria S.r.L. | P.Iva 03674010792