Occhiuto: governare bene la Calabria è possibile. Primo bilancio dopo 30 mesi

Peccato che i problemi sono tanti ed i calabresi non abbiano ancora percepito alcun cambiamento. Il presidente ha elencato tutte le questioni affrontate

Il governo regionale è al giro di boa. Il presidente della Regione ha scelto <uno dei luoghi simbolo – dice Roberto Occhiuto – del cambiamento>, ovvero l’aeroporto di Lamezia Terme. Di cambiamenti ce ne sono stati anche se ad onor del vero i primi ad accorgersene non sono stati i calabresi ma sempre gli amici, quelli più vicini. In ogni caso siamo ancora a metà del percorso e c’è solo da sperare che il presidente possa mettere mano anche a tutte le eventuali storture.

<In questi due anni e mezzo siamo riusciti a dimostrare che la Calabria è una regione che può essere ben governata e che anche qui può iniziare un processo di cambiamento che in verità ritengo abbiamo iniziato. – ha detto il presidente Occhiuto durante l’incontro con i giornalisti accreditati -. Di questa nuova percezione qui e nel Paese sono molto orgoglioso>.

<In questi due anni e mezzo siamo riusciti a dimostrare che la Calabria è una regione che può essere ben governata e che anche qui può iniziare un processo di cambiamento che in verità ritengo abbiamo iniziato. – ha detto il presidente Occhiuto durante l’incontro con i giornalisti accreditati -. Di questa nuova percezione qui e nel Paese sono molto orgoglioso>.

Occhiuto ha tracciato un bilancio sul suo operato dopo aver visitato il cantiere del nuovo aeroporto, quasi a simboleggiare i lavori in corso nella regione, e poi all’interno dello scalo.

Affiancato dagli assessori della sua Giunta, ha elencato il lavoro svolto nei due anni e mezzo di legislatura: dalla sanità all’ambiente, dalla cultura e istruzione al lavoro e all’economia alle riforme realizzate in vari settori accennando anche a tanti dossier aperti sulle cose da fare nei prossimi mesi e anni.
<Proprio chi come noi – ha sostenuto Occhiuto – ha la percezione per il lavoro che svolge ogni giorno di quanti problemi ci siano in Calabria ha coscienza del fatto che ciò che stato fatto in questi trenta mesi è molto di più, decisamente molto di più di quello che è stato fatto negli ultimi 20 anni, ma è la base da cui partire per fare tante altre cose perché tanti altri problemi meritano di essere affrontati e risolti in una regione che un passato ne ha risolto molto pochi. Sono molto felice comunque della nuova narrazione che siamo riusciti a dare della Calabria>

Tra gli elementi a favore, Occhiuto ha messo in evidenza la firma, (“prima regione del sud”, ha ricordato) dell’accordo di coesione con il governo per due miliardi e 800 mila euro che si potranno spendere a breve. Ha parlato della spesa dei fondi Por e Fsc e citato le riforme come il numero unico dell’emergenza 112, la riforma della Sorical, quella dei Consorzi di Bonifica, le politiche del lavoro e della Protezione civile. Sul turismo ha dato notizia di investimenti per nuove rotte con altre compagnie aeree e annunciato fondi per 16 milioni di euro per la realizzazione di family hotel.

Sulla sanità, da sempre uno degli argomenti caldi, ha rivendicato migliaia di assunzioni e l’utilizzo dei medici cubani sottolineando il fatto che lui da commissario ha inteso “metterci la faccia”, cosa che ha fatto anche con la depurazione e la tutela dell’ambiente. Ha evidenziato inoltre i risultati ottenuti con la campagna “Tolleranza zero’ presa a modello in Europa.

© Riproduzione riservata

Ti Potrebbe Interessare

Avrà sede nei locali della guardia medica di Brattirò di Drapia. La struttura è stata inaugurata oggi alla presenza di autorità politiche e responsabili dell’Asp
Il sindaco Vincenzo Pellegrino: non abbiamo ancora certezze sulla natura dell’incendio, ma gli indizi ci fanno pensare che si tratti di un atto doloso
Il sindacato mette in primo piano la piattaforma rivendicativa e chiede un’adeguata rete ospedaliera e investimenti sul personale: assunzioni e formazione

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Vibo Valentia n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019. Direttore Responsabile: Nicola Lopreiato
Noi di Calabria S.r.L. | P.Iva 03674010792