Orrore a Villa San Giovanni, neonata trovata morta in uno zaino tra gli scogli

Potrebbe trattarsi di una piccina di origini straniere ancora con il cordone ombelicale attaccato. Indaga la Squadra Mobile

Nei giorni in cui gli occhi del mondo sono rivolti in Vaticano dove il Santo Padre ha voluto celebrare la Giornata dei bambini, c’è chi invece i bambini li abbandona o li fa morire. E quanto di più terribile possa esserci dietro la vicenda che arriva da Villa San Giovanni (Reggio Calabria) dove nella mattinata di oggi tra gli scogli della darsena il corpo di una neonata è stato trovato all’interno di uno zaino da un pescatore del luogo. (foto web)
Sull’episodio stanno indagando gli agenti della Squadra mobile, dovranno cercare di ricostruire la dinamica dei fatti e fare luce sulla tragica vicenda. Lo zaino sembrerebbe non esser stato gettato in acqua ma appoggiato vicino gli scogli. Potrebbe trattarsi di una neonata di origini straniere, ancora con il cordone ombelicale presente. Il corpicino era infatti avvolto da un velo caratteristico che rende plausibile questa ipotesi.

© Riproduzione riservata

Ti Potrebbe Interessare

L’incontro, organizzato dalla presidente Ketty De Luca, patrocinato da Camera di commercio e Confindustria Vibo ha visto alternarsi imprenditori e docenti universitari
L’operazione portata a termine dai carabinieri del Ros ha colpito in particolare il “locale di Ariola”
Sotto tiro sono finiti esponenti delle cosche operanti nel territorio delle Preserre e nei comuni di Acquaro, Gerocarne, Soriano e Dasà

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Vibo Valentia n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019. Direttore Responsabile: Nicola Lopreiato
Noi di Calabria S.r.L. | P.Iva 03674010792