Rissa in campo a Zungri, il questore ha emesso cinque Daspo

Scontri non solo tra i giocatori di entrambi le squadre ma anche tra dirigenti e massaggiatori. Decisi gli accertamenti avviati dalla Digos

Il questore di Vibo Valentia ha emesso cinque Daspo per quanto è accaduto in occasione della partita Fulgor Zungri-Briatico, svoltasi il 4 febbraio scorso nell’impianto sportivo di Zungri e valevole per il campionato di seconda categoria. In quella occasione, durante il secondo tempo, dopo un cartellino giallo comminato ad un giocatore zungrese per un fallo di gioco, hanno avuto inizio una serie di episodi di violenza all’interno del terreno di gioco che ha visti coinvolti non solo due calciatori di entrambe le squadre, ma anche altrettanti dirigenti massaggiatori delle stesse e un assistente di parte del Briatico.

Ciò ha spinto l’arbitro a sospendere definitivamente l’incontro. Gli immediati accertamenti svolti dagli agenti della Digos hanno consentito di identificare tutti i soggetti coinvolti negli episodi di violenza e a conclusione dell’istruttoria svolta dalla Divisione Anticrimine, sono stati adottati i provvedimenti Daspo per la durata di due anni.

Ciò ha spinto l’arbitro a sospendere definitivamente l’incontro. Gli immediati accertamenti svolti dagli agenti della Digos hanno consentito di identificare tutti i soggetti coinvolti negli episodi di violenza e a conclusione dell’istruttoria svolta dalla Divisione Anticrimine, sono stati adottati i provvedimenti Daspo per la durata di due anni.

© Riproduzione riservata

Ti Potrebbe Interessare

Avrà sede nei locali della guardia medica di Brattirò di Drapia. La struttura è stata inaugurata oggi alla presenza di autorità politiche e responsabili dell’Asp
Il sindaco Vincenzo Pellegrino: non abbiamo ancora certezze sulla natura dell’incendio, ma gli indizi ci fanno pensare che si tratti di un atto doloso
Il sindacato mette in primo piano la piattaforma rivendicativa e chiede un’adeguata rete ospedaliera e investimenti sul personale: assunzioni e formazione

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Vibo Valentia n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019. Direttore Responsabile: Nicola Lopreiato
Noi di Calabria S.r.L. | P.Iva 03674010792