Salone del libro, Giusi Princi: racconteremo la cultura della nostra Calabria

Oggi a Torino l'inaugurazione del padiglione riservato alla Regione: in programma 200 appuntamenti e 85 incontri con la presenza di oltre 220 autori, editori e rappresentanti istituzionali

<Da oggi, e per altri quattro giorni, rappresenteremo la Calabria al Salone internazionale del libro. Racconteremo la cultura della nostra terra legata alla storia, all’arte, all’archeologia con un programma fittissimo di oltre 200 appuntamenti comprendenti 85 incontri e con la presenza di oltre 220 autori, editori, giornalisti, rappresentanti istituzionali>.

Lo ha detto la vicepresidente della Giunta regionale della Calabria e assessore alla Cultura, Giusi Princi, alla XXXVIesima edizione del Salone del libro di Torino apertasi oggi e che andrà avanti fino al 13 maggio.

Lo ha detto la vicepresidente della Giunta regionale della Calabria e assessore alla Cultura, Giusi Princi, alla XXXVIesima edizione del Salone del libro di Torino apertasi oggi e che andrà avanti fino al 13 maggio.

<Al Salone del libro troveranno spazio 41 case editrici e 20 autori calabresi, vogliamo rappresentare e veicolare i valori della nostra terra anche alle nuove generazioni. Per questo – ha sottolineato Giusi Princi – oggi inauguriamo lo stand della Regione Calabria ospitando i bimbi dell’Istituto scolastico Gino Strada di Torino, che sono il nostro presente ma anche, e soprattutto, la nostra speranza. Consegniamo ai bambini di questo importante istituto comprensivo, diretto da Oscar Maroni, che rappresentano virtualmente tutti i bimbi calabresi, il presente e il futuro della nostra bellissima regione>.

Il padiglione riservato alla Regione Calabria che ha una superficie di 200 metri quadri, ospiterà i corners di accoglienza del pubblico, un ampio spazio incontri, il bookshop in cui ogni casa editrice avrà un adeguato spazio personalizzato, l’angolo per l’ascolto degli audio libri, uno spazio relax, videowall su cui si potranno seguire gli incontri in diretta e visionare brevi video prodotti dalle case editrici.

Uno stand con un concept stilistico che lascia predominare il blu (colore istituzionale dell’ente Regione) alternato ad altri colori caldi e intensi rappresentativi della Calabria. La kermesse si è aperta con la presentazione del libro di Pier Vincenzo Gigliotti “Aria d’estate” (La Rondine Edizioni).

<La Regione – ha evidenziato inoltre la vicepresidente – si candida ad essere ancora una volta protagonista del Salone, superando anche i numeri già lusinghieri della scorsa edizione. Esploriamo l’incanto della Calabria. La partecipazione della Regione al Salone di Torino è una presenza consolidata nel tempo che fa della Calabria una delle principali protagoniste tra le presenze istituzionali. Voglio ringraziare tutti quelli che, insieme a me e al presidente Roberto Occhiuto, hanno contribuito a realizzare tutto ciò con la convinzione che la Cultura riveste un ruolo fondamentale nel programma di governo della Giunta regionale e con l’obiettivo di contribuire tutti insieme ad offrire un’immagine nuova della Calabria nel panorama nazionale e internazionale>.

© Riproduzione riservata

Ti Potrebbe Interessare

Interrogatorio di garanzia oggi per i principali indagati nell’inchiesta sulla gestione del Polo culturale
I candidati a sindaco aderiscono e sono pronti a nominare anche un assessore alla partecipazione alla co-governance
In programma un nuovo binario di collegamento diretto tra le linee Metaponto-Reggio Calabria e Cosenza-Sibari

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Vibo Valentia n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019. Direttore Responsabile: Nicola Lopreiato
Noi di Calabria S.r.L. | P.Iva 03674010792