Sanità, gli imboscati non si toccano. Un altro contingente di medici arriva da Cuba

L'annuncio del presidente della Regione Roberto Occhiuto per provare a tranquillizzare quanti denunciano la carenza di personale negli ospedali

Guai a pensare a mandare in corsia qualche medico che si trova negli uffici. Succederebbe la rivoluzione. Anzi il problema neanche in pone. E così un altro contingente di medici cubani è pronto ad approdare in Calabria. Ad annuncialo il presidente della Regione, Roberto Occhiuto, che dà conto di un incontro con la società che a Cuba sta seguendo l’iter di ingresso dei professionisti all’interno del sistema sanitario calabrese. Si tratta, nello specifico, di 70 medici operativi nei Pronto soccorso e in altre branche come ortopedia e ginecologia. Non è stato specificato quale sarà la destinazione del gruppo e dove saranno utilizzati dalla diverse Aziende sanitarie.
In questo momento in Calabria ci sono 270 medici cubani: 52 arrivati il 28 dicembre 2022, in corsia da metà gennaio 2023, 120 arrivati il 4 agosto 2023, in corsia da metà agosto, 98 arrivati il 31 gennaio 2024.

© Riproduzione riservata

Ti Potrebbe Interessare

L’incontro, organizzato dalla presidente Ketty De Luca, patrocinato da Camera di commercio e Confindustria Vibo ha visto alternarsi imprenditori e docenti universitari
L’operazione portata a termine dai carabinieri del Ros ha colpito in particolare il “locale di Ariola”
Sotto tiro sono finiti esponenti delle cosche operanti nel territorio delle Preserre e nei comuni di Acquaro, Gerocarne, Soriano e Dasà

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Vibo Valentia n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019. Direttore Responsabile: Nicola Lopreiato
Noi di Calabria S.r.L. | P.Iva 03674010792