Sanità, una Tac dedicata al servizio di emergenza-urgenza a Lamezia

La nuova apparecchiatura migliorara la rapidità della diagnosi. Importante investimento dell'Asp di Catanzaro

E’ stata attivata oggi la nuova Tac al Pronto Soccorso dell’Ospedale “Giovanni Paolo II” di Lamezia Terme, con l’esecuzione dei primi 23 esami. La nuova apparecchiatura si aggiunge alle dotazioni di Radiologia convenzionale e ecografia, consentendo ai pazienti di giovarsi di una diagnostica per immagini  immediata e completa. La nuova apparecchiatura a 128 strati è stata installata in locali realizzati per l’esigenza specifica all’interno del Pronto Soccorso stesso, dopo i lavori avviati nello scorso mese di giugno. Il collaudo è avvenuto a fine febbraio e, dopo un periodo di prove tecniche, oggi i primi esami. 

Quella di Lamezia Terme diventa così la prima Sezione di Radiodiagnostica in Calabria completamente dedicata al settore dell’emergenza/urgenza. Tale situazione offre  una diagnosi più rapida e mirata, consentendo la permanenza del paziente in un’area che garantisce monitoraggio e supporto delle funzioni vitali. La nuova apparecchiatura è un investimento importante fatto dalla Asp di Catanzaro:  oltre a migliorare la qualità dei servizi offerti, la sicurezza dei pazienti ed il rispetto dei percorsi per le situazioni patologiche tempo dipendenti, si potrà alleggerire la pressione delle numerose urgenze sulla strumentazione allocata presso la Radiologia, urgenze che fino ad oggi hanno condizionato la regolare erogazione degli esami programmati.

Quella di Lamezia Terme diventa così la prima Sezione di Radiodiagnostica in Calabria completamente dedicata al settore dell’emergenza/urgenza. Tale situazione offre  una diagnosi più rapida e mirata, consentendo la permanenza del paziente in un’area che garantisce monitoraggio e supporto delle funzioni vitali. La nuova apparecchiatura è un investimento importante fatto dalla Asp di Catanzaro:  oltre a migliorare la qualità dei servizi offerti, la sicurezza dei pazienti ed il rispetto dei percorsi per le situazioni patologiche tempo dipendenti, si potrà alleggerire la pressione delle numerose urgenze sulla strumentazione allocata presso la Radiologia, urgenze che fino ad oggi hanno condizionato la regolare erogazione degli esami programmati.

Disporre di due apparecchiature consentirà inoltre di gestire in maniera più adeguata anche le esigenze diagnostiche dei degenti, con esami erogabili nell’arco di tutta la giornata. La nuova Tac, attesa da tempo, rappresenta quindi un ulteriore passo avanti nell’implementazione delle dotazioni dell’Ospedale lametino, con ripercussioni positive anche sull’abbattimento delle liste di attesa.

© Riproduzione riservata

Ti Potrebbe Interessare

E sull’affidamento di incarichi ai figli aveva aggiunto: facevano parte di una cooperativa selezionato dalla Regione. Accuse pesanti al Comune sul canone: altri enti non pagano nulla
Marcella Murabito illustra i suoi piani e mette sullo stesso piano centrodestra e centrosinistra
La biblioteca mobile acquistata con fondi pubblici ora si trova in stato di assoluto abbandono nelle campagne di Ionadi

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Vibo Valentia n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019. Direttore Responsabile: Nicola Lopreiato
Noi di Calabria S.r.L. | P.Iva 03674010792