Tropea, il Comune offre mille euro per incentivare la cremazione. Carenza di loculi nel cimitero

L'iniziativa dell'amministrazione comunale tende ad alleviare la pressione sulla gestione dei loculi nel cimitero cittadino. Nella manovra di bilancio 2024 previsto un fondo di 20mila euro

Archiviate le tristi vicende riguardanti l’inchiesta della Procura di Vibo sulla profanazione delle tombe all’interno del cimitero di Tropea, ora l’amministrazione pensa a mettere in essere degli aiuti nei confronti di quanti volessero praticare delle soluzioni alternative alla sepoltura dei propri cari attraverso la cremazione. L’obiettivo è quello di razionalizzare la gestione degli spazi e alleviare la pressione sulla disponibilità di loculi nel cimitero cittadino. In sostanza il Comune è pronto a contribuire con un bonus di  1000 euro ai familiari dei defunti che intendono avviare tale procedura.

A farlo sapere è il sindaco Giovanni Macrì informando che, così come deliberato dal Consiglio comunale in sede di approvazione del bilancio di previsione per il 2024, i familiari dei defunti possono già richiedere dallo scorso primo gennaio il contributo che ha una dotazione di 20 mila euro annuali.

A farlo sapere è il sindaco Giovanni Macrì informando che, così come deliberato dal Consiglio comunale in sede di approvazione del bilancio di previsione per il 2024, i familiari dei defunti possono già richiedere dallo scorso primo gennaio il contributo che ha una dotazione di 20 mila euro annuali.

Per accedere al contributo, i familiari dei defunti che hanno optato per la cremazione devono avere il diritto alla sepoltura nel cimitero comunale. La richiesta deve essere presentata entro 60 giorni dalla data della cremazione. Dovrà essere inviata all’Area 4, Governo del Territorio, via PEC all’indirizzo protocollo.tropea@asmepec.it, oppure consegnata all’ufficio Protocollo. La domanda dovrà essere corredata dalla documentazione attestante l’avvenuta cremazione della salma.

Destinato esclusivamente alle salme di residenti nel Comune di Tropea, l’assegnazione del contributo avverrà seguendo l’ordine cronologico di presentazione delle domande ammesse. L’assegnazione sarà effettuata fino a esaurimento delle risorse appositamente allocate per l’anno 2024, pari a 20 mila euro. Non sono richiesti requisiti particolari per beneficiare del sostegno economico.

© Riproduzione riservata

Ti Potrebbe Interessare

Avrà sede nei locali della guardia medica di Brattirò di Drapia. La struttura è stata inaugurata oggi alla presenza di autorità politiche e responsabili dell’Asp
Il sindaco Vincenzo Pellegrino: non abbiamo ancora certezze sulla natura dell’incendio, ma gli indizi ci fanno pensare che si tratti di un atto doloso
Il sindacato mette in primo piano la piattaforma rivendicativa e chiede un’adeguata rete ospedaliera e investimenti sul personale: assunzioni e formazione

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Vibo Valentia n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019. Direttore Responsabile: Nicola Lopreiato
Noi di Calabria S.r.L. | P.Iva 03674010792