Vecchioni tradotto e cantato in greco antico da due studenti di Lamezia

Un mix di classico e contemporaneità per sottolineare l'attualità dell'antico attraverso il talento

Come sarebbe stato il brano “Sogna ragazzo sogna” di Roberto Vecchioni, cultore della letteratura e del mondo classico, se, a cantarlo, fossero stati gli antichi greci? Se lo sono chiesti Francesco Maione e Lorenzo Colistra, due studenti del Liceo classico “Francesco Fiorentino” di Lamezia Terme che, insieme al loro docente di Latino e Greco, Francesco Polopoli, non nuovo a queste “innovazioni” nell’approccio alla lingua che fu anche della Magna Graecia, hanno tradotto il testo in greco e lo hanno interpretato realizzando anche un video.
    <Un mix di classico e contemporaneità – dice all’Ansa Polopoli – per sottolineare l’attualità dell’antico attraverso la talentuosità dei giovanissimi. Nella lingua degli antichi Greci possiamo riportare indietro nel tempo testi del repertorio musicale per procedere in avanti sul gusto delle memorie che ci accompagnano da sempre, pur precedendoci>. Un modo diverso anche per approcciarsi ad una lingua che, ancora oggi, affascina. (ansa)

© Riproduzione riservata

Ti Potrebbe Interessare

Le indagini della Guardia di Finanza hanno evidenziato una gestione contabile e amministrativa piuttosto allegra
Acquistate 8 motrici DE 18, prodotte da Vossloh Rolling Stock. Saranno utilizzate da Rfi nello Stretto di Messina e per operazioni di manutenzione in linea
Scattato l’allarme i militari sono arrivati sul posto, nel comune di Cessaniti, immediatamente e dopo aver sfondato la porta d’ingresso dell’abitazione hanno immobilizzato l’uomo

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Vibo Valentia n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019. Direttore Responsabile: Nicola Lopreiato
Noi di Calabria S.r.L. | P.Iva 03674010792